Newsletter n. 7/2014

Notizie, informazioni e aggiornamenti sull'attività dei settori Istruzione, Formazione e Lavoro del Circondario Empolese Valdelsa

Supplemento al n. 33 del periodico "Circondario Eventi" - Reg. Trib. di Firenze n. 5114 del 29.10.2001 - anno X.
Proprietario ed editore: Circondario Empolese Valdelsa - Piazza della Vittoria, 54 - 50053 Empoli (FI).
Direttore responsabile: Salvatore Lagaccia.
Fonte delle notizie: Amministrazioni Comunali.

"Il problema con le previsioni del tempo è che non sei mai sicuro che siano sempre sbagliate " - Wiet Van Broeckhoven

Archivio Newsletters

Newsletter n. 7 - Luglio 2014


Notizie dall'Ufficio Istruzione:

1. LA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA TERRITORIALE PER L'ANNO SCOLASTICO 2014-2015
Con la D.G.R. n. 515 del 23 giugno 2014, la Regione Toscana ha approvato le Linee guida per la programmazione e progettazione educativa territoriale per l'anno scolastico 2014-2015.
I Progetti Educativi Zonali (P.E.Z.) permettono la realizzazione di attività rivolte ai bambini e ragazzi dai 3 mesi ai 18 anni e intervengono sia nell'ambito dell'infanzia (per sostenere e qualificare il sistema dei servizi per la prima infanzia, promuovere la continuità educativa, coordinare i servizi e formare il personale), sia nell'ambito dell'età scolare (per prevenire e contrastare la dispersione scolastica, promuovendo l'inclusione di disabili e stranieri e contrastando il disagio scolastico, nonché per promuovere esperienze educative/socializzanti durante la sospensione del tempo scuola).
Le risorse previste dalla Regione Toscana per l'anno scolastico 2014-2015 ammontano a 8.636.063 euro, da ripartire tra le Conferenze zonali per l'istruzione. A questi si possono aggiungere cofinanziamenti degli enti locali e dei soggetti territoriali partner dei progetti.
Le informazioni inerenti i P.E.Z. vengono gestite mediante un apposito applicativo on line (accessibile solo per utenti accreditati), che contiene i formulari necessari. Tale strumento permetterà di ottimizzare e velocizzare le operazioni di redazione, presentazione, verifica, monitoraggio e rendicontazione dei progetti, creando inoltre la disponibilità di banche dati che rivestono un'importanza fondamentale per la programmazione degli interventi, sia a livello regionale che territoriale.

Notizie dall'Ufficio Formazione:

1. AVVISO PUBBLICO PER ATTIVITÀ RICONOSCIUTA (ex art. 17, c. 1, lett. B, L.R. 32/2002 e s.m.i): SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE AL 31 LUGLIO 2014
Con determinazione dirigenziale n. 73 del 25.02.2013, l'Unione dei Comuni Circondario dell'Empolese Valdelsa ha approvato il Bando pubblico per attività riconosciuta (art. 17 comma 1 lett. B, L.R. 32/2002 e s.m.i).
Si ricorda che sono previste tre scadenze annuali per la presentazione delle domande di riconoscimento dei percorsi formativi: 31 Marzo, 31 Luglio e 1° Dicembre. Il termine è prorogato al primo giorno lavorativo utile, nel caso la scadenza cada in giorno festivo.
Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n. 147 del 25 giugno 2013 della Legge di conversione n. 71 del 24 giugno 2013, con modificazioni, del Decreto Legge n. 43/2013, sono state aumentate le misure dell'imposta fissa di bollo. Pertanto la marca da bollo passa da Euro 14,62 a Euro 16,00.
Sul sito dell'Ufficio Formazione professionale sono disponibili in formato elettronico l'avviso e i relativi allegati.

2. APPROVATO L'ELENCO DEI CORSI RICONOSCIUTI EX ART. 17, COMMA 1, L.R. N. 32/2002: SCADENZA DEL 31 MARZO 2014
Con la determinazione n. 497 del 13.06.2014, è stato approvato l'elenco dei corsi riconosciuti alla scadenza del 31 marzo 2014, ai sensi dell'art. 17, comma 1, lett. b) della L.R. n. 32/2002.
Si ricorda che il termine ultimo per l'avvio dei corsi è fissato al 31 dicembre 2015, data entro la quale i soggetti attuatori possono iniziare più edizioni dei corsi approvati, a condizione di darne comunicazione a questa Amministrazione almeno 10 giorni prima dell'avvio, trasmettendo contestualmente il calendario dettagliato delle attività e tutte le informazioni indicate nella D.G.R. n. 1179/2011.
Si rammenta altresì che con lo stesso provvedimento sono state richieste alle agenzie interessate le integrazioni alla documentazione presentata alla scadenza di cui trattasi. Nel caso la procedura conduca all'accoglimento delle sottostanti domande di riconoscimento, sarà adottato un successivo atto autorizzatorio.
Nell'apposita sezione del presente sito internet, è consulabile l'elenco completo dei corsi riconosciuti.

3. APPROVATE LE LINEE GUIDA E IL PROFILO PROFESSIONALE PER OPERATORE DI FATTORIA DIDATTICA
La Regione Toscana, con la D.G.R. n. 547 del 7 luglio 2014, ha approvato gli "Indirizzi per la realizzazione delle attività di formazione obbligatoria per operatore di fattoria didattica di cui all'art. 22 quater della L.R. 23 giugno 2003, n. 30.
Con successivo decreto dirigenziale n. 2968 del 14.07.2014, il competente settore regionale ha inserito nel Repertorio regionale dei profili professionali la scheda descrittiva del percorso di Formazione obbligatoria per operatore di fattoria didattica.

4. CIRCOLARE REGIONALE SUI CORSI PER RIMOZIONE, SMALTIMENTO E BONIFICA DELL'AMIANTO
Con riferimento ai percorsi di formazione obbligatoria per la rimozione, smaltimento e bonifica dell'amianto (addetto e dirigente), presenti nel Repertorio regionale dei profili professionali, approvati con il decreto n. 3831/2002 e revisionati con il decreto n. 4768/2005, la Regione Toscana ha emanato la circolare n. 185321 del 25.07.2014, con cui si stabilisce che che non è più consentito l'accesso diretto all'esame senza la previa frequenza ad un corso di formazione riconosciuto dall'Amministrazione competente, fatta salva l'esistenza di fattispecie particolari e pregresse che dovranno essere preventivamente valutate dalla Regione stessa.
I corsi di formazione obbligatoria per la rimozione, smaltimento e bonifica dell'amianto dovranno pertanto essere erogati esclusivamente attraverso le modalità ordinarie, di cui all'art. 17 della L.R. n. 32/2002 e s.m.i.

5. CIRCOLARE REGIONALE SUI CORSI DI FORMAZIONE PER GUIDA TURISTICA
Con la D.G.R. n. 601 del 21.07.2014, la Regione Toscana ha fornito indicazioni interpretative e applicative, nelle more dell'adeguamento della legislazione in materia, in ordine all'impatto della Legge n. 97/2013, la quale ha stabilito che "L'abilitazione alla professione di guida turistica è valida su tutto il territorio nazionale" (art. 3, comma 1), laddove la L.R. n. 42/2000 prevedeva che l'esercizio dell'attività di guida turistica è consentito "negli ambiti provinciali per i quali è stata conseguita l'abilitazione" (art. 98, comma 2, lett. a).
In attesa delle norme transitorie statali per regolare il passaggio dal vecchio al nuovo regime, la Regione Toscana ritiene che le attività concernenti i corsi di formazione per "Tecnico qualificato guida turistica", così come gli esami di abilitazione alle professione relativa, debbano continuare con le stesse modalità adottate finora: il titolo rilasciato permetterà l'esercizio della professione su tutto il territorio nazionale.
Per converso, sono da sospendere i corsi e gli esami per le guide turistiche già abilitate, che aspirano all'estensione territoriale dell'esercizio della professione ad altri ambiti provinciali, in quanto le disposizioni regionali che li disciplinano si pongono in diretto contrasto con la norma statale e devono quindi essere disapplicate.
Ragioni di opportunità, a tutela dell'affidamento ingenerato nell'utenza, suggeriscono di portare a compimento i corsi di formazione per l'estensione territoriale che siano stati già avviati (intendendo con ciò i corsi in relazione ai quali siano già state avviate le attività formative) e di consentire, unicamente a chi li ha frequentati, il sostenimento del relativo esame.
Per maggiori informazioni, si rimanda alla circolare regionale.

6. FONDO SOCIALE EUROPEO 2014-2020: APPROVATA LA PROPOSTA DI PROGRAMMA OPERATIVO DELLA REGIONE TOSCANA
Con la D.G.R. n. 591 del 14.07.2014, la Regione Toscana ha approvato la proposta del Programma Operativo Regionale FSE 2014-2020, i documenti Condizionalità ex ante e
Valutazione ex ante, al fine di trasmetterli in forma ufficiale alla Commissione Europea, come previsto dal Reg. UE n. 1303/2013.
Sul sito della Regione Toscana, sono visibili gli altri documenti preparatori.

Notizie dall'Ufficio Politiche del Lavoro:

1. AVVISO PUBBLICO PRESENTAZIONE PROGETTI FORMATIVI PER I GIOVANI CHE HANNO ASSOLTO L'OBBLIGO DI ISTRUZIONE E SONO FUORIUSCITI DAL SISTEMA SCOLASTICO (DROP-OUT), SCADENZA DEL 4 AGOSTO 2014
Con determinazione n. 585 del 26.06.2014, è stato approvato l'Avviso pubblico per la presentazione di progetti formativi per i giovani che hanno assolto l'obbligo di istruzione e sono fuoriusciti dal sistema scolastico (drop-out), finalizzati all'acquisizione di una qualifica professionale nell'ambito del sistema regionale della formazione professionale, anno scolastico 2014-15, e successivamente integrato con determinazione n. 650 del 16 luglio 2014.
I progetti dovranno pervenire entro il 4 agosto 2014.
L'attività formativa ha la durata biennale di 2100 ore. Le risorse disponibili sono pari a euro 382.500, a valere sul Piano Esecutivo Regionale della Garanzia per i giovani (Fondi YEI). I massimali di contribuzione sono quelli previsti dalla D.G.R. n. 240/2011, per l'applicazione dei costi standard. Le ore di stage e di fad non devono essere conteggiate nell'applicazione dei costi standard.
Sul sito dell'Ufficio Politiche del Lavoro sono visibili in formato elettronico il bando e i relativi allegati.

2. CHIUSURA DELL' INFOPOINT GIOVANÌ NEL PERIODO ESTIVO
Si comunica che lo sportello informativo del progetto GiovaniSì resterà chiuso dal 4 al 14 agosto.

3. AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI AIUTI A FAVORE DI IMPRESE A SOSTEGNO DELL'OCCUPAZIONE PER L'ANNO 2014
La Regione Toscana, con il decreto n. 3110/2014, ha approvato l'Avviso pubblico per la concessione di aiuti a favore di imprese a sostegno dell'occupazione per l'anno 2014.
Il bando è attivo dal 31 luglio 2014 fino al 31 dicembre 2014. È possibile però richiedere il contributo anche per i contratti di lavoro previsti dall'avviso e stipulati dal 1° gennaio 2014.
Sono previsti incentivi per le imprese che assumono: donne disoccupate, che hanno compiuto il 30° anno di età, assunte a tempo indeterminato part-time; persone laureate e/o con dottorato di ricerca, di età non superiore ai 35 anni (40 anni per gli appartenenti alle categorie di cui alla Legge n. 68/1999), assunti a tempo indeterminato, e/o a tempo determinato (con contratti di durata di almeno 12 mesi); persone licenziate a partire dal 01.01.2008 (ad eccezione dei licenziati per giusta causa o per giustificato motivo soggettivo), assunte a tempo indeterminato, non iscritte nelle liste di mobilità ai sensi della Legge n. 223/91 e che si trovino in stato di disoccupazione; persone prossime alla pensione, cui manchino non più di 5 anni di contribuzione per la maturazione del diritto al trattamento pensionistico.
Il soggetto responsabile dell'intervento è Sviluppo Toscana SpA, raggiungibile per posta elettronica agli indirizzi assistenzaoccupazione@sviluppo.toscana.it. e supportooccupazione@sviluppo.toscana.it (solo per problematiche tecniche relative all'accesso al sistema informatico), mentre la posta certificata è occupazione@pec.sviluppo.toscana.it. Informazioni possono essere richieste telefonicamente al numero 055/0935416, dalle 9.30 alle 13, dal lunedì al venerdì.
Per maggiori dettagli, si rimanda al sito del progetto GiovaniSì, dove è consultabile la pagina dedicata e un estratto dell'avviso.

Logo del Centro per l'Impiego Notizie dai Servizi per l'Impiego - Offerte di lavoro:

1. MODIFICHE DEGLI ORARI DI APERTURA DEI CENTRI PER L'IMPIEGO DI EMPOLI E CASTELFIORENTINO NEL PERIODO ESTIVO
Si comunica che i Centri per l'Impiego di Empoli e Castelfiorentino, nel periodo 11-22 agosto 2014, effettueranno il seguente orario ridotto: lunedì, martedì, giovedì e venerdì, dalle ore 9 alle ore 12.30.
I CPI resteranno quindi chiusi nel pomeriggio. Restano invece confermati gli appuntamenti per i colloqui.

2. MODIFICHE ALL'ORARIO DI APERTURA DEL SERVIZIO TERRITORIALE DI FUCECCHIO PER IL MESE DI AGOSTO 2014
Si comunica che il Servizio Territoriale per l'impiego di Fucecchio resterà chiuso al pubblico tutti i pomeriggi del mese di agosto.
Sarà pertanto aperto tutte le mattine, giovedì compreso, dalle ore 10 alle ore 13.

3. MODIFICHE DEGLI ORARI DI APERTURA DEGLI SPORTELLI DI PRIMA ACCOGLIENZA
Si comunicano di seguito le modifiche agli orari di apertura e/o le chiusure degli Sportelli di Prima Accoglienza nel periodo estivo:
  • Sportello di Prima Accoglienza di Montaione: chiuso dal 14 al 31 luglio;
  • Sportello di Prima Accoglienza di Vinci e Sovigliana: chiusi dall'11 al 24 agosto;
  • Sportello di Prima Accoglienza di Certaldo: chiuso dall'11 al 23 agosto;
  • Sportello di Prima Accoglienza di Cerreto Guidi: chiuso dal 4 al 23 agosto;
  • Sportello di Prima Accoglienza di Montespertoli: chiuso dal 12 al 22 agosto.

Notizie dalla Referente di Parita':

1. PARI OPPORTUNITÀ: GLI EFFETTI DELLA DOPPIA PREFERENZA DI GENERE
La doppia preferenza di genere in Toscana ha funzionato. È quanto spiega Rossella Pettinati, presidente della Commissione regionale per le Pari opportunità. I dati e le rilevazioni sulle ultime elezioni confermano l'importanza di una adeguata attività di informazione e comunicazione, tesa a far conoscere le possibilità introdotta dalla Legge n. 215/2012, per rafforzare la rappresentanza femminile nelle assemblee elettive locali.
Per l'elezione dei Consigli comunali, nei Comuni con popolazione superiore a 15mila abitanti, accanto alla quota di lista (dove nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura superiore a due terzi), i cittadini hanno potuto esprimere la doppia preferenza di genere, ovvero due preferenze, rigorosamente per candidati di sesso diverso, una donna e un uomo, pena l'annullamento dell'indicazione del secondo nominativo. La Commissione pari opportunità si è impegnata, alle porte del voto, in una campagna di comunicazione proprio per spiegare il funzionamento della doppia preferenze di genere. Ma tale meccanismo ha cambiato volto alle amministrazioni toscane?
"Non possiamo parlare di risultato eccezionale, ma la doppia preferenza ha funzionato, ha commentato la presidente Pettinati, nel 2009 la presenza delle donne negli enti locali era intorno al 25 per cento, con le amministrative del maggio 2014 siamo arrivati al 36,09, registrando un incremento dell'11 per cento".
"La strada da percorrere è comunque in salita e la corretta informazione deve sempre essere il nostro obiettivo principale, ha continuato Pettinati, a tale proposito confidiamo nella prossima legge elettorale toscana, che dovrebbe contenere la doppia preferenza di genere".

Logo del Fondo sociale europeo
Logo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
Logo del Regione Toscana
Logo del Fondo Sociale Europer Programma Operativo Regione Toscana
Valid XHTML 1.1! Valid CSS!