Newsletter n. 2/2015

Notizie, informazioni e aggiornamenti sull'attività dei settori Istruzione, Formazione e Lavoro del Circondario Empolese Valdelsa

Supplemento al n. 33 del periodico "Circondario Eventi" - Reg. Trib. di Firenze n. 5114 del 29.10.2001 - anno X.
Proprietario ed editore: Circondario Empolese Valdelsa - Piazza della Vittoria, 54 - 50053 Empoli (FI).
Direttore responsabile: Salvatore Lagaccia.
Fonte delle notizie: Amministrazioni Comunali.

"I poveri pagano per tutti. Non sappiamo proprio dove abbiano preso tutto questo denaro" - Zoran S. Stanojević

Archivio Newsletters

Newsletter n. 2 - Febbraio 2015


Notizie dall'Ufficio Istruzione:

1. GIOVANI E LAVORO: IN ARRIVO ALTRI QUATTRO ITS
La possibilità di trovare in Toscana posti di lavoro qualificati sta per aumentare grazie ad altri quattro Istituti Tecnici Superiori: «Nel campo dell'istruzione tecnica superiore ad alta specializzazione tecnologica, sintetizza Emmanuele Bobbio, assessore regionale a Istruzione e Formazione, gli ITS rispondono alla domanda delle imprese di poter avere personale preparato ad affrontare le sempre nuove competenze tecniche e tecnologiche in aree giudicate strategiche».
Si è infatti concluso in questi giorni, l'iter che avvia la costituzione di quattro nuovi ITS: a Grosseto (soggetto promotore l'istituto superiore "Leopoldo II di Lorena"), l'ITS si occuperà della filiera agroalimentare; a Viareggio (promotore l'istituto "Galilei-Artiglio") la filiera del nuovo ITS sarà quella legata a nautica, trasporti e logistica. A Firenze, l'ITS formerà tecnici specializzati in turismo e beni culturali (soggetto promotore l'istituto tecnico "Marco Polo"), mentre a Siena i diplomati del nuovo ITS (capofila l'istituto superiore "Tito Sarrocchi") saranno formati per il settore della sanità.
L'avvio delle attività formative è previsto per la fine dell'anno.
In Toscana, operano già tre ITS: a Siena nell'ambito dell'efficienza energetica, a Scandicci nelle nuove tecnologie per il made in Italy con specifico riferimento al sistema moda, e a Rosignano Marittimo ancora nelle nuove tecnologie per il made in Italy, ma centrato sul sistema della meccanica.
Ogni corso, di norma, ha 20/25 studenti e i nuovi percorsi toscani dovrebbero essere 7: uno per la filiera agroalimentare nel grossetano e due per ciascuna delle altre tre filiere. Sono invece 7 i percorsi attivi nei tre ITS toscani già oggi operanti.
In ogni ITS, gli studenti devono frequentare dalle 1.800 alle 2.000 ore in quattro semestri: didattica in laboratorio, tirocini obbligatori (anche all'estero) per almeno il 30% del monte complessivo di ore. La metà dei docenti proviene dal mondo del lavoro e delle professioni. Il titolo ottenuto ("Diploma di tecnico superiore") si declina con ciascuna delle 6 aree tecnologiche in cui è ripartita questa nuova offerta formativa. Da quando sono attivi, in Toscana gli ITS hanno preparato 189 studenti (77 nell'ITS senese sull'efficientamento energetico e 112 negli altri due ITS dedicati al made in Italy).
In tutta Italia, gli ITS sono 74: la maggioranza (30) nelle nuove tecnologie legate alle varie forme di made in Italy, seguiti dalla mobilità sostenibile (12) e dall'efficientamento energetico (11). Sono 9 gli ITS operanti nella formazione alle nuove tecnologie per i beni e le attività culturali; 7 nei nuovi mestieri legati a informazione e comunicazione; 5 nelle nuove tecnologie sulla vita.
Per maggiori informazioni, si rimanda al sito di Indire.

Notizie dall'Ufficio Formazione:

1. AVVISO PUBBLICO PER ATTIVITÀ RICONOSCIUTA (ex art. 17, comma 2, L.R. n. 32/2002 e s.m.i): SCADENZA DEL 31 MARZO 2015
Con determinazione dirigenziale n. 176 del 26.02.2015, l'Unione dei Comuni Circondario dell'Empolese Valdelsa ha approvato l'avviso pubblico per l'attività formativa riconosciuta, ai sensi dell'art. 17, comma 2, della L.R. n. 32/2002 e s.m.i.
Si ricorda che sono previste tre scadenze annuali per la presentazione delle domande di riconoscimento dei percorsi formativi: 31 marzo, 31 luglio e 1° dicembre. Il termine è prorogato al primo giorno lavorativo utile, nel caso la scadenza cada in giorno festivo.
Nell'apposita sezione del presente sito internet, sono disponibili l'avviso e gli allegati in formato elettronico.

2. MODIFICHE AL REGOLAMENTO N. 47/R DELL'8 AGOSTO 2003: COMPENSI DEL PRESIDENTE DI COMMISSIONE DI ESAME
Con l'entrata in vigore delle modifiche al Regolamento n. 47/R dell'8 agosto 2003 (Regolamento di esecuzione della L.R. n. 32/2002), disposte dal D.P.G.R. dell'8 gennaio 2015, n. 3/R, è stabilito all'art. 66 undecies, comma 2 bis che al presidente delle commissioni di esame dei corsi di formazione di cui all'art. 17 della citata L.R. n. 32/2002 «se [...] dipendente regionale o di un ente locale, non è corrisposta alcuna indennità».
Tale novità è in vigore per tutte le commissioni di esame istituite con atto successivo al 29 gennaio 2015.

3. SPLIT PAYMENT: NUOVE MODALITÀ DI PAGAMENTO PER I FORNITORI
Si comunica che, in applicazione dell'articolo 1, comma 629, della Legge 23.12.2014, n. 190 (Legge di stabilità per l'anno 2015), dal 1° gennaio 2015, l'Iva sulle operazioni effettuate nei confronti degli enti pubblici, tra cui gli enti locali, è versata direttamente dall'ente committente o cessionario (quindi, in questo caso, dall'Unione) allo Stato, secondo modalità e termini da individuare con apposito decreto del Ministro dell'Economia e finanze.
Sulla base della normativa citata e del successivo decreto attuativo, si richiama l'attenzione sui seguenti aspetti principali:
  • la normativa si applica alle operazioni per le quali è stata emessa fattura, a partire dal 1° gennaio 2015;
  • i fornitori sono tenuti a emettere fattura nel rispetto dell'art. 21 del DPR n. 633/72, con l'annotazione "scissione dei pagamenti";
  • l'Iva esposta sulle fatture suddette è versata dall'Unione allo Stato nei termini e modi previsti dal D. M.;
  • l'Unione, pertanto, paga al fornitore il solo imponibile;
  • sono escluse dalla normativa, le fatture relative a servizi assoggettati a ritenuta (professionisti).

Notizie dall'Ufficio Politiche del Lavoro:

1. SPLIT PAYMENT: NUOVE MODALITÀ DI PAGAMENTO PER I FORNITORI
Si comunica che, in applicazione dell'articolo 1, comma 629, della Legge 23.12.2014, n. 190 (Legge di stabilità per l'anno 2015), dal 1° gennaio 2015, l'Iva sulle operazioni effettuate nei confronti degli enti pubblici, tra cui gli enti locali, è versata direttamente dall'ente committente o cessionario (quindi, in questo caso, dall'Unione) allo Stato, secondo modalità e termini da individuare con apposito decreto del Ministro dell'Economia e finanze.
Sulla base della normativa citata e del successivo decreto attuativo, si richiama l'attenzione sui seguenti aspetti principali:
  • la normativa si applica alle operazioni per le quali è stata emessa fattura, a partire dal 1° gennaio 2015;
  • i fornitori sono tenuti a emettere fattura nel rispetto dell'art. 21 del DPR n. 633/72, con l'annotazione "scissione dei pagamenti";
  • l'Iva esposta sulle fatture suddette è versata dall'Unione allo Stato nei termini e modi previsti dal D. M.;
  • l'Unione, pertanto, paga al fornitore il solo imponibile;
  • sono escluse dalla normativa, le fatture relative a servizi assoggettati a ritenuta (professionisti).

Logo del Centro per l'Impiego Notizie dai Servizi per l'Impiego - Offerte di lavoro:

1. SELEZIONE PER ANIMATORI TURISTICI PRESSO IL CENTRO PER L'IMPIEGO DI EMPOLI: CANDIDATURE ENTRO IL 27 FEBBRAIO 2015
Anche quest'anno, lo sportello Eures (European Employment Services) dei Servizi per l'impiego dell'Empolese Valdelsa organizza presso il Centro per l'Impiego di Empoli le selezioni per animatori turistici, per un'agenzia del territorio: si ricercano 50 animatori da inserire in villaggi, campeggi e strutture ricettive in tutta Italia.
Le selezioni si terranno il giorno 4 marzo 2015, alle ore 9, presso l'aula conferenze del Centro per l'impiego, in via delle Fiascaie 12.
Ai/lle candidati/e selezionati/e, l'agenzia offrirà uno stage di formazione full immersion di 12 ore, completamente gratuito, sulle tecniche di animazione e finalizzato all'affiatamento degli animatori che lavoreranno insieme.
Per candidarsi all'offerta, è necessario inviare il proprio curriculum vitae, corredato di foto, entro le ore 12 del 27 febbraio 2015, all'indirizzo eures@empolese-valdelsa.it, specificando nell'oggetto: Prometeo, Selezioni Empoli.
Per maggiori informazioni, è possibile rivolgersi agli Sportelli di Prima Accoglienza al lavoro dell'Empolese Valdelsa.

Notizie dalla Referente di Parita':

1. IL 5 MARZO 2015, CONVEGNO SU «DONNE, LAVORO E WELFARE IN TEMPO DI CRISI» ORGANIZZATO DALLA REGIONE TOSCANA
Su iniziativa della Commissione regionale Pari opportunità, il 5 marzo 2015, alle ore 15.30, si tiene presso l'auditorium del Consiglio Regionale il convegno «Donne, lavoro e welfare in tempo di crisi».
Dopo l'intervento della consigliera regionale Daniela Lastri e di Rossella Pettinati, presidente della Commissione, seguirà una tavola rotonda con le sociologhe Franca Alacevich, dell'Università di Firenze, e Chiara Saraceno, dell'Università di Torino, coordinato da Vittoria Franco, già senatrice della Repubblica.

Logo del Fondo sociale europeo
Logo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
Logo del Regione Toscana
Logo del Fondo Sociale Europer Programma Operativo Regione Toscana
Valid XHTML 1.1! Valid CSS!