Newsletter n. 3/2015

Notizie, informazioni e aggiornamenti sull'attività dei settori Istruzione, Formazione e Lavoro del Circondario Empolese Valdelsa

Supplemento al n. 33 del periodico "Circondario Eventi" - Reg. Trib. di Firenze n. 5114 del 29.10.2001 - anno X.
Proprietario ed editore: Circondario Empolese Valdelsa - Piazza della Vittoria, 54 - 50053 Empoli (FI).
Direttore responsabile: Salvatore Lagaccia.
Fonte delle notizie: Amministrazioni Comunali.

"La caratteristica più consistente delle civilizzazioni in decadenza è la tendenza alla standardizzazione e all'uniformità" - Arnold Toynbee

Archivio Newsletters

Newsletter n. 3 - Marzo 2015


Notizie dall'Ufficio Istruzione:

1. «UN PEZ TIRA L'ALTRO», SEMINARIO SUI PROGETTI EDUCATIVI ZONALI IL 31 MARZO 2015
Martedì 31 marzo, in orario 9.30-13.30, si terrà a Firenze, presso l'Auditorium di Sant'Apollonia, in via San Gallo 25/A, il seminario «Un PEZ tira l'altro», dedicato a presentare le esperienze dei Progetti Educativi Zonali nel territorio toscano.
Il racconto scaturirà direttamente da chi realizza gli interventi e da chi ne beneficia: saranno "testimoni" i sindaci, gli educatori, i formatori, gli insegnanti, i bambini, i ragazzi e le loro famiglie.
Per maggiori informazioni, si rimanda al portale regionale.

Notizie dall'Ufficio Formazione:

1. CONVEGNO FSE 2014-2020 DEL 23 MARZO 2015: I DOCUMENTI PRESENTATI
Quasi mille le persone presenti al Palazzo dei Congressi di Firenze, il 23 marzo scorso, per l'evento di lancio del Programma operativo regionale (P.O.R.) del Fondo Sociale Europeo 2014-2020, intitolato "Giovani, crescita, occupazione per il futuro della Toscana".
Presenti il Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Giuliano Poletti e il presidente della Giunta regionale Enrico Rossi. Sono altresì intervenuti Gianfranco Simoncini, assessore regionale "Attività produttive, lavoro e credito"; Stefania Saccardi vice presidente e assessore regionale "Welfare, Politiche per la casa, Integrazione socio-sanitaria" ed Emmanuele Bobbio, assessore regionale "Scuola, formazione, ricerca e università".
Sul sito della Regione Toscana, sono disponibili in formato elettronico i documenti illustrati dai vari relatori.

2. AVVISO PUBBLICO PER ATTIVITÀ RICONOSCIUTA (ex art. 17, comma 2, L.R. n. 32/2002 e s.m.i): SCADENZA DEL 31 MARZO 2015
Con determinazione dirigenziale n. 176 del 26.02.2015, l'Unione dei Comuni Circondario dell'Empolese Valdelsa ha approvato l'avviso pubblico per l'attività formativa riconosciuta, ai sensi dell'art. 17, comma 2, della L.R. n. 32/2002 e s.m.i.
Si ricorda che sono previste tre scadenze annuali per la presentazione delle domande di riconoscimento dei percorsi formativi: 31 marzo, 31 luglio e 1° dicembre. Il termine è prorogato al primo giorno lavorativo utile, nel caso la scadenza cada in giorno festivo.
Nell'apposita sezione del presente sito internet, sono disponibili l'avviso e gli allegati in formato elettronico.

3. FATTURAZIONE ELETTRONICA: ISTRUZIONI PER GLI ENTI BENEFICIARI DI FINANZIAMENTI DEL SETTORE FORMAZIONE E LAVORO
Si comunica che dal 31 marzo 2015, tutti i fornitori dovranno produrre nei confronti di questa Amministrazione esclusivamente fatture elettroniche, nel rispetto delle specifiche tecniche emanate dal Governo (ex D.M. 3 aprile 2013 n. 55, "Trasmissione e ricevimento delle fatture elettroniche da applicarsi alle P.A", successive modifiche ed integrazioni).
Dopo la data sopra indicata, eventuali fatture in formato non elettronico non potranno essere accettate, né pagate dall'Ente scrivente (art. 6, D.M. n. 55/2013).
Per il Codice Univoco da riportare sulle fatture o analoghi titoli di credito relativi alle materie della Formazione e del Lavoro, si rimanda alla circolare esplicativa.

Notizie dall'Ufficio Politiche del Lavoro:

1. FATTURAZIONE ELETTRONICA: ISTRUZIONI PER GLI ENTI BENEFICIARI DI FINANZIAMENTI DEL SETTORE FORMAZIONE E LAVORO
Si comunica che dal 31 marzo 2015, tutti i fornitori dovranno produrre nei confronti di questa Amministrazione esclusivamente fatture elettroniche, nel rispetto delle specifiche tecniche emanate dal Governo (ex D.M. 3 aprile 2013 n. 55, "Trasmissione e ricevimento delle fatture elettroniche da applicarsi alle P.A", successive modifiche ed integrazioni).
Dopo la data sopra indicata, eventuali fatture in formato non elettronico non potranno essere accettate, né pagate dall'Ente scrivente (art. 6, D.M. n. 55/2013).
Per il Codice Univoco da riportare sulle fatture o analoghi titoli di credito relativi alle materie della Formazione e del Lavoro, si rimanda alla circolare esplicativa.

2. GARANZIA GIOVANI: PUBBLICATO L'AVVISO PUBBLICO PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO AL LAVORO, CON SCADENZA AL 30 GIUGNO 2015
Con decreto dirigenziale n. 324 del 27.01.2015, la Regione Toscana ha approvato l'avviso pubblico rivolto ai soggetti autorizzati e accreditati ai servizi al lavoro per la misura di accompagnamento al lavoro nell'ambito di Garanzia Giovani. La realizzazione della misura accompagnamento al lavoro è da intendersi quale effettivo avviamento al lavoro del giovane preso in carico, mediante la stipula di un contratto di lavoro a tempo determinato, indeterminato, di apprendistato o di somministrazione.
L'accompagnamento al lavoro è una delle misure attivabili all'interno del percorso personalizzato individuato per il giovane e si occupa di progettare e attivare strumenti di inserimento lavorativo, sostenendo il giovane nelle fasi di avvio e ingresso alle esperienze di lavoro, attraverso:
  • scouting delle opportunità più adatte al profilo del giovane;
  • definizione e gestione della tipologia di accompagnamento e tutoring;
  • matching rispetto alle caratteristiche e alle propensioni del giovane.
Il bando è rivolto alle Agenzie per il lavoro autorizzate allo svolgimento delle attività di intermediazione, ricerca e selezione del personale, supporto alla ricollocazione sul territorio della Regione Toscana, e ai soggetti accreditati per lo svolgimento dei servizi per il lavoro sul territorio della Regione Toscana, iscritti nell'Elenco regionale alla sezione "Servizi per l'incontro fra domanda e offerta di lavoro". Le candidature possono essere presentate entro il 30 giugno 2015.
Si rimanda al sito della Regione Toscana per maggiori informazioni.

Logo del Centro per l'Impiego Notizie dai Servizi per l'Impiego - Offerte di lavoro:

1. 8 APRILE 2015, CENTRO PER L'IMPIEGO DI EMPOLI: SEMINARIO SUI BANDI PER IL SERVIZIO CIVILE
Il prossimo mercoledì 8 aprile, dalle ore 9, presso la Sala conferenze del Centro per l'Impiego di Empoli, in via delle Fiascaie, 1, si svolgerà un seminario di presentazione dei bandi per il Servizio Civile Nazionale: il programma prevede la partecipazione dei referenti degli enti che hanno ottenuto il finanziamento dei propri progetti sui territori dell'Empolese e della Valdelsa (circa 121 posti), allo scopo di illustrare ai giovani interessati le opportunità offerte dal servizio civile, le attività svolte dagli enti stessi, le finalità, i requisiti richiesti e le modalità di partecipazione.
I posti disponibili a livello nazionale sono invece 29.972, corrispondenti ad altrettanti volontari da impiegare in progetti in Italia e all'estero. Quelli della Regione Toscana assommano a 648.
La scadenza per la presentazione delle candidature è fissata alle ore 14 del 16 aprile 2015.
Si ricorda che la domanda e la relativa documentazione vanno presentate all'ente che realizza il progetto prescelto. Ogni persona può presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di Servizio Civile Nazionale, da scegliere tra quelli inseriti nel bando nazionale o nei bandi regionali e delle provincie autonome, pena l'esclusione dalla selezione.
Per maggiori informazioni, si rimanda al portale governativo.

Notizie dalla Referente di Parita':

1. AVVISO PER LA PROMOZIONE DI AZIONI POSITIVE PER L'INCLUSIONE SOCIALE DI PERSONE A RISCHIO DI DISCRIMINAZIONE: SCADENZA DEL 15 MAGGIO 2015
In attuazione di quanto previsto dall'art. 7 del D.Lgs. 9 luglio 2003, n. 2015, l'UNAR del Dipartimento per le Pari Opportunità emana un avviso pubblico rivolto ai Comuni, alle Unioni e alle aggregazioni temporanee di Comuni con popolazione complessiva non inferiore a centomila unità, che intendono realizzare progetti innovativi, fattibili ed efficaci, volti a promuovere concrete opportunità di integrazione e di contrasto dei fenomeni di razzismo e di intolleranza tra i cittadini italiani e i cittadini di origine straniera nelle aree urbane periferiche.
Il termine per la presentazione delle domande è fissato al 15 maggio 2015.
Per informazioni più dettagliate, si prega di consultare il bando pubblico.

Logo del Fondo sociale europeo
Logo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
Logo del Regione Toscana
Logo del Fondo Sociale Europer Programma Operativo Regione Toscana
Valid XHTML 1.1! Valid CSS!