Newsletter n. 6/2015

Notizie, informazioni e aggiornamenti sull'attività dei settori Istruzione, Formazione e Lavoro del Circondario Empolese Valdelsa

Supplemento al n. 33 del periodico "Circondario Eventi" - Reg. Trib. di Firenze n. 5114 del 29.10.2001 - anno X.
Proprietario ed editore: Circondario Empolese Valdelsa - Piazza della Vittoria, 54 - 50053 Empoli (FI).
Direttore responsabile: Salvatore Lagaccia.
Fonte delle notizie: Amministrazioni Comunali.

"Io vorrei essere aiutata ma non a capire. Perché ho capito fin troppo." - Alda Amerini

Archivio Newsletters

Newsletter n. 6 - Giugno 2015


Notizie dall'Ufficio Istruzione:

1. APPROVATO DALLA REGIONE TOSCANA IL CALENDARIO SCOLASTICO 2015-16
La Regione Toscana, con la deliberazione n. 279 del 07.04.2014, ha approvato le modalità per la determinazione del calendario scolastico a partire dall'anno scolastico 2014-15 e per tutti gli anni successivi.
Sul sito regionale, è disponibile il calendario 2015-2016.

Notizie dall'Ufficio Formazione:

1. AVVISO PUBBLICO PER ATTIVITÀ RICONOSCIUTA (ex art. 17, comma 2, L.R. n. 32/2002 e s.m.i): SCADENZA DEL 31 LUGLIO 2015
Nei prossimi giorni sara' approvato l'avviso pubblico per l'attività formativa riconosciuta, ai sensi dell'art. 17, comma 2, della L.R. n. 32/2002 e s.m.i.
Si ricorda che sono previste tre scadenze annuali per la presentazione delle domande di riconoscimento dei percorsi formativi: 31 marzo, 31 luglio e 1° dicembre. Il termine è prorogato al primo giorno lavorativo utile, nel caso la scadenza cada in giorno festivo.
Nell'apposita sezione del sito internet dell'Ufficio Formazione, sono disponibili l'avviso e gli allegati in formato elettronico.

2. GARANZIA GIOVANI - APPROVATO L'AVVISO PUBBLICO REGIONALE PER LA FORMAZIONE RIVOLTA ALL'INSERIMENTO LAVORATIVO: SCADENZA DEL 31 LUGLIO 2015
Con decreto dirigenziale n. 2538 del 28 maggio 2015, la Regione Toscana ha approvato l'avviso pubblico regionale per la formazione mirata all'inserimento lavorativo nell'ambito del programma Garanzia Giovani.
I destinatari degli interventi sono giovani inattivi di età 18-29 anni, residenti in Italia, che hanno aderito al programma Garanzia Giovani. Le attività formative devono riguardare i settori produttivi indicati nell'avviso medesimo, che, per quanto riguarda il territorio della Città Metropolitana di Firenze sono i seguenti: produzioni metalmeccaniche; tessile abbigliamento, calzature e pelli; informatica; turismo, alberghiero e ristorazione; agricoltura, zootecnia, silvicoltura e pesca; servizi socio sanitari.
Le risorse disponibili sono pari a € 3.800.000, di cui € 913.815,66 per i progetti dell'area fiorentina, in cui deve intendersi incluso anche il territorio dell'Empolese Valdelsa.
I progetti possono essere presentati al Settore Formazione e Orientamento della Regione Toscana, entro le ore 13 del 31 luglio 2015. Per maggiori informazioni, si rimanda all'avviso pubblico e al portale regionale, nonché all'indirizzo bandiformazione@regione.toscana.it.

Notizie dall'Ufficio Politiche del Lavoro:

1. P.O.R. 2014-2020 - APPROVATO L'AVVISO PUBBLICO REGIONALE PER LA REALIZZAZIONE DI OPERE E SERVIZI DI PUBBLICA UTILITÀ: SCADENZA AL 1° AGOSTO 2015
Con decreto n. 2352 dell'8 maggio 2015, la Regione Toscana ha approvato l'avviso per la presentazione di progetti volti alla realizzazione di opere e servizi di pubblica utilità, nell'ambito dell'asse A del P.O.R. 2014-2020, ai sensi di quanto previsto nella scheda dell'attività A.1.1.3.b, Lavori di pubblica utilità del Provvedimento attuativo di dettaglio (Pad). Per l'attuazione dell'intervento pubblico sono disponibili 1 milione di euro per il biennio 2015-2016.
L'avviso pubblico ha l'obiettivo di sostenere finanziariamente interventi di interesse generale rivolti alla collettività, destinati a migliorare i servizi resi ai cittadini ed il funzionamento della pubblica amministrazione. Possono presentare i progetti: 1) una o più Amministrazioni pubbliche di cui all'art. 1, comma 2 del D.Lgs. n. 165/2001; 2) un partenariato pubblico-privato, composto da una o più PP.AA. come sopra descritte e con il ruolo di capofila, e uno o più operatori economici privati (imprese, cooperative, associazioni, fondazioni, consorzi) in qualità di partner di progetto.
Le domande possono essere inviate fino al 1° agosto 2015 e devono pervenire a Sviluppo Toscana SpA, via Cavour, 39, 50127, Firenze. L'agevolazione consiste nell'erogazione di una quota fino all'80% delle spese ammissibili sostenute per la realizzazione di ogni progetto. Il restante cofinanziamento (minimo del 20%) è a carico del/i soggetto/iattuatore/i. Il cofinanziamento è obbligatorio e la relativa quota dovrà essere rendicontata in termini di costi ammissibili. I progetti sono finanziabili per un importo non inferiore a 50.000 euro e non superiore a 300.000 euro.
Destinatari finali dei progetti sono soggetti disoccupati o inoccupati iscritti al competente Centro per l'Impiego, ai sensi del D.Lgs. n.181/2000, a condizione che siano residenti o domiciliati in Toscana, abbiano esaurito il periodo di copertura degli ammortizzatori sociali e siano sprovvisti di trattamento pensionistico. Tali soggetti potranno essere individuati: dalle PP.AA., secondo a) le modalità e i criteri stabiliti dagli artt. 31 e seguenti del Regolamento regionale n. 7/2004, per le qualifiche e i profili per cui è richiesto il solo requisito della scuola dell'obbligo; b) tramite specifica selezione per le qualifiche e profili più elevati rispetto a quelli per cui è richiesto il requisito della scuola dell'obbligo, secondo le modalità e i criteri stabiliti dalla P.A., che dovranno essere specificati nel formulario; oppure, dai partner privati, sulla base di una selezione le cui modalità e criteri dovranno essere approvati dalla P.A. capofila di progetto e che dovranno essere specificati nel formulario.
Dovrà comunque essere data preferenza ai soggetti residenti nel territorio dove si svolgono le attività.
Per tutti i dettagli necessari, si rimanda all'avviso pubblico e i suoi allegati, nonché al portale regionale.

2. NUOVA MODALITA' DI PUBBLICAZIONE E PROMOZIONE ALLE OFFERTE DI LAVORO DEI CENTRI PER L'IMPIEGO DELL'EMPOLESE VALDELSA
Dal giorno 26 giugno 2015 le offerte di lavoro della Rete dei servizi per l'impiego empolese valdelsa saranno visibili sul portale http://idolweb.empolese-valdelsa.it/ . Non sarà più possibile prenotarsi alle offerte sul portale http://cev.empolese-valdelsa.it/lavoro/offerte/. Si invitano tutti i cittadini che hanno inserito il proprio curriculum sul vecchio portale a salvarlo sul proprio pc o su dispositivo mobile per utilizzarlo nel nuovo sito. Anche le aziende potranno inserire direttamente sul portale le proprie offerte di lavoro indicando le caratteristiche della figura professionale che ricercano. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi agli sportelli dei Servizi per l'impiego.
IDOLWEB è il nuovo servizio internet gratuito della Città Metropolitana di Firenze per l'accesso ai servizi per il lavoro. L'obiettivo principale è garantire ai cittadini, alle imprese e agli altri operatori del sistema lavoro un servizio on line per accedere alle informazioni e ai servizi per il lavoro e rendere più efficace l'incontro tra domanda e offerta di lavoro.

3. AVVISO PRESENTAZIONE PERCORSI FORMATIVI PER DROP OUT A.S.F. 2015/2016
Approvato dalla Citta' Metropolitana di Firenze con Atto Dirigenziale 2299 del 17/06/2015, l’Avviso pubblico provinciale per la presentazione di progetti formativi finalizzati al conseguimento di una qualifica professionale per soggetti che hanno assolto l’obbligo di istruzione e sono fuoriusciti dal sistema scolastico (Drop-Out). Annualità 2015/2016 SERVIZI DISTACCATI DELL’EMPOLESE VALDELSA

Per scaricare avviso e formulario clicca qui

4. SEMINARIO DI ORIENTAMENTO AL LAVORO PERSONAL BRANDING - 8 LUGLIO AULA TRIO CPI EMPOLI
In data 8 luglio presso l'aula Trio del cpi di Empoli si terrra' un seminario di orientamento al lavoro dal titolo Personal branding con orario 9,00 - 13,00 rivolto a tutti gli utenti del cpi. Si partira' dal concetto di personal branding indicando le modalita' per costruire una strategia vincente. Verranno illustrati tutti gli strumenti piu' innovativi oltre ad un focus dedicato all'uso di Linkedin. Nella seconda parte si analizzeranno le fasi del colloquio, andando ad esplorare le principali domande che vengono effettuate e le diverse tipologie di selezione. Per informazioni ed iscrizioni rivolgersi al centro per l'impiego.

Logo del Centro per l'Impiego Notizie dai Servizi per l'Impiego - Offerte di lavoro:

1. DID ON LINE PER IL PERSONALE PRECARIO DELLA SCUOLA
È attivo, nel territorio dell’empolese valdelsa, il servizio on line dedicato al personale precario della scuola che semplifica le procedure e accorcia i tempi di attesa. La DID On line permette di effettuare telematicamente la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro, agevolando la procedura per richiedere l'indennità di disoccupazione NASpI all'INPS.
Per usufruire del servizio, è necessario possedere le credenziali di accesso (nome utente e password) o una carta elettronica (tessera sanitaria della Regione Toscana o Carta Nazionale dei Servizi – CNS). Le credenziali di accesso possono essere ritirate presso i Centri per l'impiego di Empoli e Castelfiorentino e il Servizio Territoriale di Fucecchio.
Si precisa che:
Il servizio è rivolto ai precari della scuola domiciliati a Firenze e provincia. La DID On line è necessaria per poter presentare domanda di disoccupazione NASpI presso l'iNPS, ma non la sostituisce. Dopo aver fatto la DID On line, il lavoratore per ricevere l'indennità di disoccupazione NASpI deve presentare domanda all'INPS.
La DID on line non è valida ai fini dell'iscrizione al Centro per l'impiego: clicca qui per la pagina di accesso (utenti già registrati) e qui per effettuare la registrazione.

Notizie dalla Referente di Parita':

1. TOSCANA REGIONE PIÙ ROSA, MA L'OBIETTIVO RESTA LA PARITÀ
La presidente della Commissione regionale Pari opportunità della Toscana, Rossella Pettinati, è soddisfatta per il fatto che in Toscana si sia registrato il più alto numero di donne elette in Consiglio regionale nelle consultazioni appena svolte. «Ci fa estremamente piacere, anche perché ci siamo impegnate molto a riguardo – afferma Rossella Pettinati –, che la Regione Toscana sia, tra quelle andate adesso al voto, quella che ha eletto un numero maggiore di donne». In Toscana infatti le consigliere regionali indicate dalle urne sono undici su quaranta consiglieri, per una percentuale pari al 27,5%. Positivo anche il raffronto con le elezioni regionali del 2010, quando le consigliere regionali approdate in palazzo Panciatichi sono state nove su cinquanta (18%). Secondo Pettinati, «la doppia preferenza di genere si è rivelata strumento utile a promuovere la presenza delle donne nelle istituzioni. Era già avvenuto nelle ultime elezioni comunali, con le regionali abbiamo avuto una conferma». Ma, prosegue la presidente, c'è ancora strada da fare: «L'obiettivo resta una parità di genere effettiva, e su questo continueremo ad impegnarci. La presenza delle donne nelle istituzioni è una garanzia di giustizia e di democrazia».

Logo del Fondo sociale europeo
Logo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
Logo del Regione Toscana
Logo del Fondo Sociale Europer Programma Operativo Regione Toscana
Valid XHTML 1.1! Valid CSS!