Newsletter n. 5/2009

Notizie, informazioni e aggiornamenti sull'attività dei settori Istruzione, Formazione e Lavoro del Circondario Empolese Valdelsa

Supplemento al n. 33 del periodico "Circondario Eventi" - Reg. Trib. di Firenze n. 5114 del 29.10.2001 - anno X.
Proprietario ed editore: Circondario Empolese Valdelsa - Piazza della Vittoria, 54 - 50053 Empoli (FI).
Direttore responsabile: Salvatore Lagaccia.
Fonte delle notizie: Amministrazioni Comunali.

"Il buon insegnamento è per un quarto preparazione e tre quarti teatro." - Galileo Galilei

Archivio Newsletters

Newsletter n. 5 - Maggio 2009


Notizie dall'Ufficio Istruzione:

1. APPROVATO IL PROGETTO REGIONALE DI GESTIONE DEL COMODATO GRATUITO DEI LIBRI DI TESTO DEL LICEO PONTORMO.
Con Atto dirigenziale n. 231 del 19.05.2009 è stato approvato il Progetto Regionale di gestione del comodato gratuito dei libri di testo per l'anno scolastico 2009-2010 presentato dal Liceo scientifico "Il Pontormo" di Empoli. Le risorse stanziate dalla Regione Toscana per il Circondario ammontano a € 10.000. I destinatari sono gli studenti frequentanti le classi terze e quarte dell'istituto.

2. BORSE E CONTRIBUTI PER I LIBRI SCOLASTICI PER GLI STUDENTI DELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DELLE PROVINCE DI FIRENZE, PISA E PISTOIA.
Sono in arrivo borse di studio e contributi a rimborso dei libri di testo scolastici per gli studenti delle province di Firenze, Pisa e Pistoia, assegnatari dei benefici per l'anno scolastico 2008-2009. Con i recenti decreti n. 1808 e n. 1811, la Regione ha disposto l'erogazione dei fondi ai Comuni delle tre province, per un importo complessivo pari a € 3.734.800,47. Nello specifico, arriveranno: € 1.437.980,00 per le borse di studio e € 659.156,75 per i libri nella provincia fiorentina, € 628.762,38 per le borse e € 310.194,67 per i libri nel pisano, € 481.175,70 euro per le borse e € 217.530,97 per i libri nel pistoiese.
I Comuni adottano avvisi per l'assegnazione di contributi per il diritto allo studio all'inizio di ogni anno scolastico sulla base di indirizzi regionali. Quest'anno potevano accedere ai benefici gli studenti di nuclei familiari con un reddito ISEE non superiore a € 12.000,00. Per il prossimo anno scolastico la soglia ISEE salirà a € 13.500,00.

3. INTERVENTI DI EDILIZIA SCOLASTICA.
Con Deliberazione di Giunta Regionale n. 361/2009, è stato approvato un primo piano di edilizia scolastica con i 51 interventi risultati ammissibili a finanziamento per un totale di € 10.613.929,05. Per altri 210 interventi che non sono risultati ammissibili a finanziamento è stato deciso di consentire, entro la data del 5 giugno prossimo, l'integrazione delle richieste. Successivamente a tale data sarà predisposto un ulteriore piano di edilizia scolastica con gli interventi che risulteranno ammissibili, fino alla concorrenza di € 5.300.881,95.

Notizie dall'Ufficio Formazione:

1. BANDO P.O.R. OBIETTIVO 2 2007-2013 ASSI I E IV DEL 30.04.2009:APPROVAZIONE DELLA GRADUATORIA DEFINITIVA.
Con Determinazione n. 183 del 27.05.2009, è stata approvata la graduatoria dei voucher finanziati sul Bando P.O.R. Obiettivo 2 2007-2013 del 30.04.2009 - Assi I e IV.
La graduatoria sarà disponibile nei prossimi giorni nella sezione Bandi & graduatorie del sito dell'Ufficio Formazione.

2. ISTRUZIONI PER UN CORRETTO USO DEL LOGO DELLA REGIONE TOSCANA.
Si ricorda a tutte le agenzie formative ed enti accreditati gestori di attività finanziate con il F.S.E. e/o fondi statali e di attività riconosciute, che tutte le attività per le quali la Regione Toscana riveste il ruolo di ente promotore o cofinanziatore devono essere obbligatoriamente contrassegnate dal logo regionale. L’uso di tale logo è considerato legittimo esclusivamente per la pubblicizzazione di singole attività che rientrino nelle categorie sopra descritte e non per fare una generica pubblicità alle attività dell’ente. Si può quindi utilizzare il logo, ad esempio, per la pubblicità di un corso riconosciuto, mentre risulta vietato l'uso dello stesso per pubblicizzare in maniera generica l’attività dell’ente e il fatto che sia accreditato presso la Regione Toscana.
Il logo da utilizzare è quello indicato come “stemma” nel disciplinare d'uso reperibile sul sito della Regione Toscana, nel rispetto dei colori e delle proporzioni indicate. Si segnala invece che il logo con scritto a fianco "diritti innovazione…" serve solo per le attività di comunicazione istituzionale della Regione e non deve essere usato per patrocinare altre iniziative.
Per evitare un numero eccessivo di richieste, è disposto che, come negli anni passati, siano le Amministrazioni provinciali ed i Circondari ad inviare alla Regione gli elenchi delle attività ammesse a finanziamento per ogni bando, in modo tale che l'ufficio regionale possa rilasciare autorizzazioni cumulative senza dover rispondere alle singole richieste.
Il file con il logo verrà quindi girato dalle Amministrazioni agli Enti, avendo cura che siano rispettate le norme contenute nel disciplinare e siano segnalati gli abusi di cui dovessero venire a conoscenza.
La modalità per cui gli assegnatari di attività a seguito di bando sono d'ufficio autorizzati all'uso del logo, verrà inserita nel modello tipo di bando, rimandando l'onere della richiesta all'Amministrazione che indice il bando stesso.

3. MONITORAGGIO FINANZIARIO PROGETTI F.S.E. P.O.R. OB. 2 2007-2013: SCADENZA II TRIMESTRE 2009.
Si ricorda che sul nuovo Sistema Informativo Regionale è stata attivata la funzione per l’inserimento della rilevazione trimestrale delle spese. Si precisa che, per completare l'inserimento del singolo giustificativo, occorre allegare l'immagine scannerizzata del documento quietanzato. Ciascun giustificativo deve essere inserito una sola volta nel Sistema, anche se risulta collegato a più progetti in quota parte. Qualora il pagamento di un documento contabile avvenga in fasi successive (es. pagamento di una notula; pagamento della ritenuta d'acconto della stessa; pagamento dell'IRAP), l'immagine delle successive quietanze dovrà essere inserita in un unico documento.
Si chiede a tutti gli enti attuatori di progetti finanziati di inserire entro il 12.06.2009 i giustificativi relativi alle spese sostenute nel I trimestre 2009 sul Nuovo Sistema Informativo.
Si ricorda invece che la scadenza per l’inserimento sul Nuovo Sistema Informativo, la stampa e la trasmissione al Circondario delle spese sostenute nel II trimestre 2009, è prevista per il giorno 07.07.2009.
Le stampe dovranno essere firmate dal legale rappresentante e trasmesse via fax o posta al seguente indirizzo:
Circondario Empolese Valdelsa - Ufficio Formazione Professionale
Piazza della Vittoria, 54 50053 Empoli (FI)
Fax 0571.98.033.33

Notizie dall'Ufficio Politiche del Lavoro:

1. BORSA LAVORO TIROCINI: APPROVAZIONE GRADUATORIA SCADENZA DEL 31.03.2009. PROSSIMA SCADENZA: 31 LUGLIO 2009.
Con Determinazione n. 153 del 13.05.2009, è stata approvata la prima graduatoria per il 2009 dei tirocini finanziati con borsa lavoro relativi all’asse Occupabilità e Inclusione Sociale, nell’ambito del Bando Multiasse P.O.R. Obiettivo 2 – 2007-2013, Tirocini Formativi e di Orientamento, scadenza del 31.03.2009. Il finanziamento disponibile a questa scadenza era pari a € 88.536: € 74.865 per l’asse II Occupabilità e € 13.671 per l’asse III Inclusione Sociale. La graduatoria è consultabile nella sezione Bandi & graduatorie del sito dell'Ufficio Politiche del Lavoro.
Il nuovo Bando, pubblicato con determinazione n. 235 del 27.06.2008, promuove lo svolgimento di tirocini formativi e di orientamento con assegnazione di una borsa lavoro ai tirocinanti pari a € 300,00 lorde mensili: l’obiettivo è quello di agevolare le scelte professionali dei destinatari, mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro e delle diverse realtà aziendali.
Possono fare richiesta di borsa lavoro uomini e donne, inoccupati e disoccupati che abbiano assolto l’obbligo di istruzione e formazione, residenti nel Circondario Empolese Valdelsa (o domiciliati, se stranieri) e che abbiano sottoscritto il Patto di Servizio Integrato con un Centro per l’impiego/Servizio territoriale nel quale sia stata concordata la politica attiva del tirocinio come azione formativa e di orientamento. Possono fare domanda di borsa lavoro anche le persone iscritte alla Legge n. 68/99, che rientrano nella condizioni di cui sopra e che non siano destinatarie, per le medesime azioni, di specifici fondi regionali. Per la richiesta della borsa lavoro è necessario recarsi presso il Centro per l’Impiego di Empoli o di Castelfiorentino o al Servizio Territoriale di Fucecchio.
Il Bando prevede tre scadenze annuali: 31 marzo, 31 luglio e 30 novembre. La prossima scadenza è quindi quella del 31 luglio 2009. Per maggiori informazioni è possibile consultare il portale Lavoro del sito del Circondario.

2. AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI AIUTI A FAVORE DI IMPRESE PER L’ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI PERSONE NON OCCUPATE E PER LA STABILIZZAZIONE DI PERSONE CON CONTRATTI DI LAVORO ATIPICO: MODIFICA DEL BANDO. PROSSIMA SCADENZA: 30.06.2009.
Con Determinazione n. 181 del 25.05.09, è stato in parte modificato il Bando P.O.R. Obiettivo 2 2007-2013 per la concessione di aiuti a favore di imprese per l’assunzione a tempo indeterminato di persone non occupate e per la stabilizzazione di persone con contratti di lavoro atipico, relativi agli Assi I (Adattabilità), II (Occupabilità) e III (Inclusione Sociale). Sono previste quattro scadenze annuali: 31 marzo, 30 giugno, 30 settembre e del 31 dicembre.
La prossima scadenza è quindi quella del 30 giugno 2009.
Le risorse disponibili per l’anno 2009, dopo la prima scadenza, sono così suddivise:

  • Asse I: € 91.000,00
  • Asse II: € 30.000,00
  • Asse III: € 5.500,00

Imprese beneficiarie: imprese con sede legale o almeno un'unità produttività nel Circondario Empolese Valdelsa.
Per maggiori informazioni è possibile consultare il bando e la modulistica nella sezione Bandi & graduatorie del sito dell'Ufficio Politiche del Lavoro.
Ogni informazione relativa al bando può inoltre essere richiesta al seguente indirizzo e-mail: lavoro@empolese-valdelsa.it.
Le domande con le relative risposte verranno poi inserite nel sito sopra indicato, nella sezione faq, dove saranno condivisi quesiti e risposte a beneficio dell'intera utenza.

3. PROGRAMMA OPERATIVO OBIETTIVO 2 2007-2013 - AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI AIUTI A FAVORE DI IMPRESE PER L’ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI PERSONE NON OCCUPATE E PER LA STABILIZZAZIONE DI PERSONE CON CONTRATTI DI LAVORO ATIPICO SUGLI ASSI I, II E III: APPROVAZIONE GRADUATORIA DEFINITIVA SCADENZA DEL 14.11.2008.
Con Determinazione n. 161 del 14.05.2009, è stata approvata la graduatoria definitiva del Bando incentivi alle imprese relativa alla scadenza del 14.11.2008. La graduatoria è stata approvata a seguito dei controlli effettuati, secondo le condizioni previste dagli articoli 10, 13 e 14 dell'avviso. La graduatoria definitiva distinta per assi è consultabile nella sezione Bandi & graduatorie del sito dell'Ufficio Politiche del Lavoro.

4. PROGRAMMA OPERATIVO OBIETTIVO 2 2007-2013 – AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI AIUTI A FAVORE DI IMPRESE PER L’ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI PERSONE NON OCCUPATE E PER LA STABILIZZAZIONE DI PERSONE CON CONTRATTI DI LAVORO ATIPICO SUGLI ASSI I, II E III: APPROVAZIONE GRADUATORIA PROVVISORIA SCADENZA DEL 31.03.2009.
Con determinazione n. 163 del 14.05.2009 è stata approvata la graduatoria provvisoria relativa al bando POR Obiettivo 2 2007-2013 per la concessione di aiuti a favore di imprese per l'assunzione a tempo indeterminato di persone non occupate e per la stabilizzazione di persone con contratti di lavoro atipico sugli assi I,II, e III scadenza del 31.03.2009. L'allegato A è riferito all'asse I Adattabilità, l'allegato B all'asse III Inclusione Sociale. Non è pervenuta alcuna domanda per l'asse II Occupabilità.
Si precisa che le graduatorie sono provvisorie in quanto soggette ai controlli di cui agli articoli 10,13 e 14 del bando e che diventeranno definitive soltanto dopo l’espletamento dei suddetti controlli.
Le graduatorie provvisorie e le domande non ammesse sono consultabili nella sezione Lavoro del sito del Circondario.

5. AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI SOGGETTI FORNITORI DEI SEGUENTI SERVIZI: INTERVENTI FORMATIVI DESTINATI AD APPRENDISTI.
Il Circondario Empolese Valdelsa, Area Affari Generali Settore Lavoro Formazione e Sviluppo, avvisa che con determinazione n. 177 del 21.05.2009 è stato pubblicato l'avviso per la formazione di un elenco di soggetti fornitori di interventi formativi destinati ad apprendisti, assunti presso aziende con sede operativa nel territorio del Circondario Empolese Valdelsa.
Le imprese, associazioni, fondazioni, enti interessati non ancora iscritte nell'apposito elenco, possono trasmettere domanda all’Ufficio Protocollo del Circondario Empolese Valdelsa Piazza della Vittoria, 54, Empoli, entro e non oltre le ore 12 del 15.06.2009.
Per maggiori informazioni sui requisiti richiesti e le modalità di presentazione della domanda, si consiglia di consultare l’avviso pubblico, scaricabile nella sezione Lavoro del sito del Circondario.

6. DIRITTO-DOVERE: BANDO REGIONALE PER L’ANNO PROFESSIONALIZZANTE.
La Regione Toscana, con decreto n. 2235 del 15 maggio 2009, ha ridefinito i termini relativi al Bando Regionale per la presentazione di progetti per la realizzazione dell'Anno Professionalizzante. I termini indicati alla voce "Tempi previsti" nell'allegato 1 del D.D. 6307 del 23.12.2008, sono così variati:
  • la scadenza del 15 maggio 2009 "scadenza Bando Regionale" è modificata in 30 giugno 2009;
  • la scadenza del 15 giugno 2009 "Valutazione progetti da parte delle Province; Predisposizione graduatoria; invio graduatoria alla Regione Toscana" è modificata nel 31 luglio 2009;
  • l'indicazione del 30 giugno 2009 per la predisposizione da parte della Regione della graduatoria regionale e ammissione a finanziamento dei progetti selezionati e validati dalle Province" è modificata nel 15 settembre 2009;
  • il nuovo termine massimo per l'avvio dell'anno professionalizzante 2009-2010 è il 30 novembre 2009.

7. CHIUSURA AL PUBBLICO POLO TRIO DI EMPOLI.
Si informano gli utenti che il Polo Trio di Empoli rimarrà chiuso al pubblico il giorno lunedì 01.06.2009.

8. L’AULA “TRIO” DI CASTELFIORENTINO RIAPRE AL PUBBLICO.
Giovedì 4 giugno alle ore 10,30 alla presenza del Sindaco di Castelfiorentino, e delegato al Lavoro, Formazione e Sviluppo Economico del Circondario Empolese Valdelsa, Laura Cantini e del Direttore del Circondario Empolese Valdelsa Alfiero Ciampolini, verrà inaugurata l’aula Trio di Castelfiorentino.
"Trio" (Tecnologia, Ricerca, Innovazione e Orientamento) è un sistema facile, gratuito ed intuitivo di apprendere. E' il sistema di Web Learning della Regione Toscana che mette gratuitamente a disposizione di tutti prodotti e servizi formativi di facile accesso.
I servizi offerti da TRIO sono:
  • un ampio catalogo di prodotti formativi organizzati e consultabili per area tematica;
  • un servizio di tutoraggio on line;
  • aule virtuali sincrone e asincrone, per supportare l'apprendimento collaborativo;
  • un servizio di help desk, a cui si accede attraverso un numero verde dedicato;
  • servizi per l'attivazione e lo sviluppo di Web Learning Group, che consentono l'accesso al sistema da parte di Enti Pubblici, Imprese, Organismi formativi, Associazioni, etc...
Alla fine di ogni percorso formativo, si ha inoltre la possibilità di verificare il livello delle conoscenze acquisite attraverso un test finale, che una volta superato dà diritto al rilascio di un attestato di frequenza
L’aula Trio di Castelfiorentino, gestita direttamente dal Circondario, è situata presso il Palazzo Comunale di Castelfiorentino dove ha sede anche il Centro per l’Impiego. L'orario di apertura al pubblico sarà lunedì e giovedì dalle ore 9.30 alle ore 13.30, martedì dalle ore 14.00 alle ore 18.00. Negli orari di apertura al pubblico sarà presente il tutor di aula.

9. LUCIANO SPALLETTI HA INCONTRATO GLI STUDENTI DELLE SCUOLE SUPERIORI DELL’EMPOLESE VALDELSA AL CONVEGNO SU “IL LAVORO: EDUCAZIONE, PASSIONE E QUALITÀ” DEL 18.05.2009.
Il tecnico romanista Luciano Spalletti è intervenuto al convegno “Il Lavoro: educazione, passione e qualità” organizzato il 18 maggio scorso dal Circondario Empolese Valdelsa al cinema 'La Perla'. Inserito nel quadro delle iniziative per l’attuazione dell’obbligo di istruzione scolastica in Toscana, il convegno si è svolto a conclusione di un progetto basato su visite in azienda e su un ciclo di lezioni sul mondo del lavoro, che si sono tenute in tutti gli Istituti scolastici ad indirizzo professionale, incentrate su due argomenti principali: le competenze necessarie per l'inserimento e la permanenza nel mondo del lavoro e la separazione di genere nelle professioni. Il progetto si poneva l’obiettivo di mettere in luce un percorso che partendo dalla scuola arrivi al mercato del lavoro attraverso nuove conoscenze e competenze specifiche sull’organizzazione del lavoro nell’azienda, sulla selezione del personale, sulle particolari doti da esprimere nel lavoro.
Luciano Spalletti è stato chiamato a testimoniare sulle forze e le logiche che regolano la conduzione dei gruppi, assieme ad altri esponenti dell’artigianato, della ricerca e della produzione locale, che hanno raccontato la propria esperienza.
Al tavolo dei relatori erano anche presenti il direttore del Circondario Alfiero Ciampolini; Claudio Toni, delegato a Scuole e Università del Circondario; Annamaria Tognetti, referente di parità del Circondario; Stefano Giovanelli, responsabile del personale della Testi S.p.A.; la formatrice Cristina Bardazzi; Alberta Bagnoli, vicepresidente del Consorzio Empolese Valdelsa Idrotermici; Tatiana Manetti, titolare di un’azienda di falegnameria; Luciano Santini dell’Accademia I Santini parrucchieri; Elena Tamburini, direttore tecnico e responsabile di area di un’azienda fiorentina.
Il Circondario Empolese Valdelsa ringrazia sentitamente tutti i partecipanti che hanno aderito spontaneamente e gratuitamente alla giornata di lavoro.


Logo del Centro per l'Impiego Notizie dai Servizi per l'Impiego - Offerte di lavoro:

1. CHIUSURA AL PUBBLICO DEL SERVIZIO TERRITORIALE DI FUCECCHIO IL GIORNO 01.06.2009.
Si comunica che lunedì 1° giugno 2009 il Servizio Territoriale di Fucecchio rimarrà chiuso al pubblico.

2. PUBBLICATO L’AVVISO PROVINCIALE PROGRAMMA P.A.R.I. 2007 RIVOLTO AI DATORI DI LAVORO.
E’ stato pubblicato l’avviso provinciale Programma P.A.R.I. 2007 “Programma d’Azione per il Re-Impiego di Lavoratori Svantaggiati” rivolto ai datori di lavoro presenti sul territorio della Provincia di Firenze, che propone bonus/incentivi all’occupazione di € 4.500, a fronte di un’assunzione a tempo indeterminato di soggetti appartenenti alle seguenti categorie:
  • donne over 35 disoccupate/inoccupate iscritte ai Centri per l’Impiego della Provincia di Firenze;
  • uomini over 50 disoccupati/inoccupati iscritti ai Centri per l’Impiego della Provincia di Firenze;
  • disoccupati di età compresa fra 45 e 55 anni che hanno aderito ai precedenti bandi e che riconfermino la loro disponibilità al nuovo progetto;
  • donne inserite in programmi di protezione sociale ai sensi dell’ex art. 18 D. Lgs. n. 286/98 (Progetto C.I.P. di Firenze), iscritte ai Centri per l’Impiego della Provincia di Firenze.
Ai bonus sopra indicati si aggiungono gli incentivi alla formazione, differenziati in base al target, ovvero:
  • incentivo alla formazione di € 2.000,00 per assunzioni di donne over 35, uomini over 50 e donne inserite in programmi di protezione sociale ai sensi dell’ex art. 18 D. Lgs. n. 286/98 (Progetto C.I.P. di Firenze);
  • incentivo alla formazione di € 2.500,00 per assunzioni di disoccupati di età compresa fra 45 e 55 anni che hanno aderito ai precedenti bandi e che riconfermano la loro disponibilità al nuovo progetto;
  • incentivi alla formazione di € 3.000,00 a fronte di un’assunzione a tempo indeterminato di soggetti appartenenti al seguente target: lavoratori iscritti nelle liste di mobilità ai sensi della Legge n. 223/91 e della Legge n. 236/93 della Provincia di Firenze;
  • attivazione di tirocini formativi (o borse lavoro) della durata di 3 mesi destinati a lavoratori iscritti nelle liste di mobilità Legge n. 223/91 e n. 236/93 della Provincia di Firenze. Al tirocinante potrà essere erogata da Italia Lavoro un’indennità di frequenza del valore massimo di € 450,00 lordi mensili.
La scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 19 giugno 2009, con possibilità di effettuare le assunzioni/attivare i tirocini entro il 30 giugno 2009.
L'avviso è consultabile alla sezione Lavoro del sito del Circondario

3. MISURE ANTICRISI: SOSTEGNO AL REDDITO E CONTRIBUTO MUTUO, DA MAGGIO SI PUÒ FARE DOMANDA.
A partire dal 4 maggio 2009 è possibile fare domanda per il contributo di € 1.650 messo a disposizione dalla Regione Toscana a favore del sostegno al reddito dei lavoratori che hanno perso il posto di lavoro e non hanno ammortizzatori sociali e per quello, anch'esso di 1650 euro, dei lavoratori titolari di mutuo per l'acquisto della prima casa, sia licenziati che in cassa integrazione. Le risorse messe complessivamente a disposizione dalla Regione Toscana ammontano a € 5 milioni (dei quali € 3,5 milioni per il sostegno al reddito e € 1,5 milioni per il mutuo prima casa).
La domanda può essere presentata dai soggetti che al momento della presentazione della stessa siano in possesso dei seguenti requisiti:
1) residenza in Toscana;
2) provenienza da aziende con unità produttive o operative con sede in Toscana;
3) soglia di reddito per il 2008 secondo la normativa ISEE non superiore a € 12.500;
4) lavoratori a tempo indeterminato licenziati con un’anzianità lavorativa presso l’azienda di almeno 6 mesi nell’arco dell’anno solare (esclusi licenziamenti per giusta causa, motivo soggettivo, mancato superamento periodo di prova, dimissioni volontarie); lavoratori a progetto monocommittenti con contratto di almeno 6 mesi consecutivi o considerati nell’arco dei 10 complessivi (sempre nell’anno solare) risolto per assoggettamento dell’azienda a procedura concorsuale, cessazione attività o riduzione dell’organico aziendale per causa di crisi; lavoratori a tempo determinato con un’anzianità lavorativa di almeno 180 giorni nell’arco dell’anno solare, presso la stessa azienda per i quali il rapporto di lavoro si è risolto prima della scadenza naturale a causa dell’assoggettamento dell’azienda a procedura concorsuale, ovvero cessazione dell’attività aziendale o per riduzione dell’organico aziendale per stato di crisi.
I lavoratori a tempo indeterminato che fanno domanda devono essere iscritti da almeno 3 mesi alle liste di disoccupazione presso i servizi per l'impiego.
I lavoratori a progetto o a tempo determinato devono risultare non occupati per almeno 3 mesi (non è, invece, necessaria l’anzianità di iscrizione nelle liste di disoccupazione).
Per tutti occorre necessariamente:
  • la sottoscrizione del patto di servizio integrato presso i servizi per l'impiego a norma dell’art. 14 comma 3 del Regolamento regionale, emanato con D.P.G.R. 4 febbraio 2004, n. 7/R;
  • non essere percettore al momento della domanda di altri ammortizzatori sociali (tali dovendosi intendere la Cassa Integrazione Guadagni in tutte le sue forme, l’indennità di mobilità, la disoccupazione ordinaria e speciale);
  • il non beneficiare di aiuti analoghi al contributo di € 1.650,00 in conseguenza di provvedimenti adottati dal governo o da amministrazioni pubbliche locali.
Le domande saranno accolte fino ad esaurimento delle risorse.
Per il contributo ai titolari di mutuo prima casa:
Occorrono gli stessi requisiti previsti per il sostegno al reddito, ma il provvedimento è esteso anche ai lavoratori in cassa integrazione guadagni, anche in deroga, in mobilità, in disoccupazione ordinaria o speciale.
Deve trattarsi di titolari di un mutuo prima casa su cui non sono concesse alla banca altre garanzie reali o personali. Non rientrare nelle categorie catastali A1, A8, A9 e con un valore non superiore a € 250.000.
Al momento della richiesta i soggetti dovranno essere in regola con gli obblighi di pagamento nei confronti della banca. Non dovranno aver ottenuta dalla banca la sospensione gratuita del mutuo. In caso di mutui cointestati, i requisiti dovranno essere posseduti da almeno uno dei cointestatari.
La domanda può essere inoltrata fino al 31 gennaio 2010. Le domande saranno accolte fino ad esaurimento delle risorse.
Le domande devono essere presentate compilando il modulo reperibile sul sito internet della Regione sotto la voce “opportunità/sostegno al reddito” ovvero “opportunità/contributo mutuo".
A corredo della domanda deve essere allegata la seguente documentazione:
  • attestazione ISEE per l’anno 2008;
  • fotocopia fronte retro di documento di identità in corso di validità;
  • attestazione del Centro per l’Impiego relativa alla dichiarazione di immediata disponibilità ;
  • per i richiedenti il contributo al mutuo deve essere allegata anche l’attestazione della banca mutuante riguardo l’assenza di ulteriori garanzie reali o personali concesse dal mutuatario oltre a quella ipotecaria, dell’assenza di provvedimenti di sospensione gratuita del mutuo e della regolarità dei versamenti a rimborso del mutuo.
Per entrambi i provvedimenti le domande dovranno essere consegnate a mano o inviate con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno ad ARTEA (tel. 055/324171), via S. Donato, 42/1, 50127, Firenze.

4. COLLOCAMENTO MIRATO.
Il Comune di Sesto Fiorentino ha pubblicato un bando di concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di n. 1 posto di ISTRUTTORE TECNICO DIRETTIVO (categoria D1) riservato esclusivamente alle categorie dei disabili di cui alla Legge 68/99.
La scadenza per la presentazione della domanda à prevista per il 18 giugno 2009. Il bando integrale è disponibile sulla rete civica del Comune di Sesto Fiorentino.

5. PUBBLICATE LE STATISTICHE SU AVVIAMENTI E CESSAZIONI DEL PRIMO TRIMESTRE 2009.

Sul portale http://lavoro.empolese-valdelsa.it/osservatoriolavoro sono state aggiornate le statistiche relative agli avviamenti e cessazioni con i dati del primo trimestre 2009. I dati provengono dalle comunicazioni obbligatorie per legge inviate dai datori di lavoro pubblici e privati ai Servizi per l'impiego di competenza territoriale.

Notizie dalla Referente di Parita':

1. PUNTARE SULLE DONNE PER MIGLIORARE LA RISPOSTA ALL'EMERGENZA.
E’ stato firmato dalla Toscana e altre Regioni italiane ed europee un'intesa per creare una rete istituzionale, interregionale e transnazionale per le politiche di genere. L’obiettivo è puntare più che mai sull'occupazione delle donne per rafforzare l'economia e superare più velocemente la crisi. Il primo passo di una realtà che, ad oggi, coinvolge 10 Regioni europee con l'obiettivo di rafforzare in modo trasversale la dimensione di genere in tutti i campi delle politiche, in particolare di quelle legate all'istruzione, alla formazione e al lavoro e in un contesto come l'attuale crisi economica. Il primo passo in questa direzione è la firma di un protocollo d'intesa fra le Regioni italiane Toscana, Marche, Piemonte, Umbria e i partner europei Malta, Romania, Catalogna, Vastra Gotaland. Il protocollo è stato firmato, per la Toscana, dall'assessore all'istruzione, formazione e lavoro. La Regione Toscana sarà la coordinatrice del progetto. Le linee strategiche sulle quali si focalizzerà il lavoro della rete puntano a rafforzare la dimensione di genere nelle politiche per il lavoro, la formazione e l'istruzione, a promuovere l'accesso e la permanenza delle donne nel mercato del lavoro, favorire una nuova cultura dello sviluppo, che permetta la conciliazione fra tempi di vita e di lavoro e la condivisione delle responsabilità familiari e le pari opportunità nelle condizioni di lavoro, nelle retribuzioni e nelle carriere.

Logo del Fondo sociale europeo
Logo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
Logo del Regione Toscana
Logo del Fondo Sociale Europer Programma Operativo Regione Toscana
Valid XHTML 1.1! Valid CSS!